giorno Ø) Potrebbe andare peggio…

 Potrebbe andare peggio…

Era una giornata di febbraio e stavo lottando con la vita, totalmente  fagocitata dallo shock che stava vivendo mio marito perché il destino ci aveva presentato un conto salato, così tanto da lasciarlo svuotato, perso e impaurito.

Il destino aveva premuto lo stop.

Intorno a me solo confusione e vivevo mettendo alla prova ogni istante la mia forza. Duro e doloroso.

La mail di mio fratello è arrivata proprio in quei giorni: il suo rene stava smettendo di funzionare. Per la seconda volta.

Cari Luca e Marcella,                                                                                                                                       vi voglio bene…                                                                                                                                            Dopo le cose importanti…i dettagli…vi invio alcuni documenti che mi hanno mandato dall’ospedale sul “possibile”  futuro trapianto….”

Il destino aveva premuto > riavvio. A sua discrezione.

Domani è un altro giorno. ⇒


Annunci